Monthly Archive for giugno, 2013

Morte di un paroliere

Ho le parole che scorrono nella dita, come nei momenti peggiori

come nei momenti in cui si alza il vento e le mie trecce non sanno dirmi dove andare,

per vedervi parlare darei tutte le parole che ho scritto in questa vita

per tutto quello che ho buttato via non c’è perdono

le parole quelle no, non le ho buttate via

sono la mia stessa essenza, tutte quelle che conosco

lo spettacolo che senti risuonare quando ne metti una al posto giusto

e ne assapori il gusto in fondo al palato, felice fino alle lacrime per averla trovata

se dovesse venire giù tutto

vi diranno che sono solo un parolaio e non un paroliere

voi non credetegli

di me possono dire quello che vogliono

che sono un bluff, un bugiardo, un ladro di sogni

voi ditegli che mi avete visto sparire circondato dalle mie adorate parole

e che non sapete dove sono

per voi miei piccoli cinque figli c’è una barca da guardare mentre solca il mare incontro al tramonto

la morte di un paroliere è un miracolo a cui nessuno vuole credere

la morte di un paroliere è quel sorriso sul mio volto

la morte di un paroliere è l’incapacità di scrivere la parola fine.

 

La libertà

Non è interessante chi ha vinto, e neanche chi ha perso, non sono interessanti le congetture e la cogestione del disastro, è interessante il concetto di libertà: libertà di pensiero, di parola, di critica. E’ interessante il concetto astratto che si trasforma in qualcosa di concreto insito nella parola stessa Libertà.

Senza corruzione…RIPARTE IL FUTURO

senza corruzione RIPARTE IL FUTURO