Monthly Archive for ottobre, 2010

Fini “assolto”

Dice Antonio Polito, direttore del “Riformista”, che Fini è stato assolto.

Lo dice al Tg 2, commentando la richiesta di archiviazione da parte della Procura di Roma per il Presidente della Camera, e per l’ex tesoriere di Alleanza Nazionale Pontone, in merito all’”affaire” Montecarlo.

Si scoprono così due cose: Polito non sa la differenza fra archiviazione e assoluzione che, per un direttore di giornale, è piuttosto grave.

Secondo, Fini e Pontone sono stati indagati per “truffa”, cioè, avrebbero venduto  ad un prezzo “stracciato”, 300.000 euro, l’appartamento di Montecarlo alla Printemps Ltd che, secondo alcune ipotesi, apparterrebbe al cognato di Fini, Giancarlo Tulliani, che l’avrebbe poi, in maniera fittizia, affittato. Continue reading ‘Fini “assolto”’

Omaggio a Paola

Strani titoli

Titolava l’altro ieri l’edizione online de Il Giornale: Ciancimino indagato per associazione mafiosa, anche Mori per “concorso esterno”.

Se leggessi esclusivamente il quotidiano della famiglia Berlusconi, sarei portato a ritenere che il reato ipotizzato per Massimo Ciancimino sia più grave di quello contestato all’ex generale del Ros Mario Mori.

E a pensare che Ciancimino sia un mafioso e che tutte le sue dichiarazioni e le “carte” che ha portato a conferma delle sue testimonianze, non siano attendibili.

Perchè, inoltre, Il Giornale non ha scritto neanche una riga sulla perizia della polizia scientifica, che ha stabilito che 54 dei 55 documenti prodotti da Ciancimino sono autentici, fate attenzione, autentici non vuol dire che il loro contenuto sia veritiero; quell’unico che non è possibile attribuire con certezza, e sul quale, sempre Il Giornale ha giocato molto, è già stato verbalizzato da Ciancimino come un collage fatto da lui, contenente una parte scritta di suo pugno e una parte dal padre.

Ma il gioco di prestigio del Giornale è un altro: i due in realtà, Mori e Ciancimino sono indagati per lo stesso reato “concorso esterno in associazione mafiosa“, ma tagliando e cucendo il “titolo” del reato, si cerca di attribuire a Ciancimino responsabilità maggiori che a Mori.

La domanda è: PERCHE’?

Questa storia di intrecci, sangue e trattative si fa sempre più complicata.

L’incrocio fra Ciancimino, Mori, Spatuzza, Narracci, si fa sempre più intricato.

Ma tutte le strade portano a Via D’Amelio e ad una verità pericolosa.

Jack segue il filo rosso.

Jack

 

Mamma/Professionista

Rovistando nella cambusa di questa barca ho trovato questo post scritto da Sere un pò di tempo fà, lei pensa che sia banale, io ritengo che possa essere un ottimo punto di partenza per affrontare una discussione seria sull’argomento:

Eccomi qua.
Sono le 8.24 di domenica mattina, la casa è ancora un po’ buia, mi illumina la luce del PC. Da sinistra sento lo sciacquio dell’ennesima lavatrice in corso del week end, da destra i sospiri catarrosi di mia figlia, che dopo una nottataccia cerca di recuperare un po’ di sonno nel passeggino.
Jack è uscito a prendere i cornetti per colazione e i tortellini per pranzo.
L’odore del brodo “in corso” amplifica il mio “languorino”..in fin dei conti, anche oggi quella simpatica bambina ci ha “costretti” ad una colazione all’alba.
Mi dicono” benvenuta a bordo” di questo blog. Continue reading ‘Mamma/Professionista’

Marchionne

Il “dopo Cristo” Marchionne ieri sera era da Fabio Fazio, a Che tempo che fa, a pontificare. Con quella faccia un pò così, ha dichiarato, senza il minimo senso del pudore:”la Fiat ha registrato 2 miliardi di utili, di questi nemmeno un euro è stato fatto in Italia, se dovessimo tagliare la parte italiana, la Fiat farebbe di più”.

Ammetto subito un pregiudizio nei suoi confronti, così da sgomberare il campo da qualsiasi equivoco.

Immagino che bella sensazione debbano aver provato gli operai della Fiat italiani nel sentire queste parole, e poi mi vengono a raccontare che la “lotta di classe” è superata, che deve emergere una “unione di classe”. Continue reading ‘Marchionne’

Intervista al capitano Jack … da non perdere

Oggi è stata pubblicata, su www.regionedigitale.it, una splendida intervista al capitano jack riguardo alla sua nuova avventura…vorrei veder esplodere il contatore dei commenti … :

Roma: Nasce il laboratorio civico “La Montagnola”

Una iniziativa nata per promuovere il senso civico dei cittadini e spingere una maggiore partecipazione alla vita del quartiere, Andrea Imperatori, cofondatore: “La Montagnola” laboratorio civico,qual’è il suo  scopo?, Vi dico il mio”.

Roma 25 ottobre 2010 – In questi giorni ha iniziato la sua attività il laboratorio civico “La Montagnola” del quale abbiamo incontrato il cofondatore Andrea Imperatori per capire meglio gli obiettivi dell’iniziativa.

Andrea, qual è stata la motivazione che ti ha spinto a partecipare alla fondazione del Laboratorio?
Mettere a disposizione della collettività le mie energie per far sì che i cittadini del Municipio XI possano trovare una voce pronta ad ascoltarli, per cercare di risolvere dei “piccoli” problemi in maniera rapida, e per provare a ridare un po’ di vita ad una parrocchia che si va lentamente spegnendo. Continue reading ‘Intervista al capitano Jack … da non perdere’