Monthly Archive for settembre, 2010

Non saprei…………veramente

Un commento breve, giusto perchè doveva essere l’evento politico di questa legislatura.

Berlusconi ottiene la fiducia alla Camera, con 342 voti a favore, 275 contrari e 3 astenuti.

Vista la discussione in aula e il discorso del premier, mi è sembrata la solita passerella di “bassa moda” di personaggi autoreferenziali, per una politica noiosa e priva di credibilità.

Berlusconi ha fatto un discorso ridicolo, a beneficio delle tv  e di tutti quelli che ancora si ostinano a guardare il Tg1 e il Tg5, per loro ha dipinto una situazione fluida e serena, come solo Minzolini e Mimun sanno fare. Continue reading ‘Non saprei…………veramente’

Impar condicio

Marco Travglio sul Fatto Quotidiano di ieri centra il bersaglio.

In attesa di vedere le conseguenze politiche dell’affaire Tulliani-Montecarlo, possiamo già trarre un primo bilancio di quelle mediatiche: B. ha già battuto Fini per kappaò alla prima ripresa. Da due mesi, nel paese in cui il premier è sotto inchiesta a Firenze per le stragi del 1993, in cui a Palermo si indaga su accuse di mafia al presidente del Senato, più altre quisquilie tipo i casi Dell’Utri, Cosentino, Verdini, Brancher, Bertolaso e P3, non si parla che di un alloggetto a Montecarlo venduto da An a una società offshore e abitato dal cognato del presidente della Camera, che non è indagato per nulla (e nemmeno il cognato). Continue reading ‘Impar condicio’

Per Marco e Valeria

Benvenuta tra noi.

Jack

Fini off-shore

E così ha parlato! Tutti lo aspettavano, neanche fosse il Papa, ha ammesso di essere stato forse poco accorto, ma ha rilanciato e, se fosse possibile, dilatato, la distanza fra lui e il premier.

Tatticamente è un avversario molto ostico per Berlusconi e la sua corte.

E’ riuscito a staccare 35-36 deputati dal Pdl, giocando tutto su un tema impervio per il Cavaliere, la legalità. Continue reading ‘Fini off-shore’

Marziani in Tv

Ho visto un marziano ad Annozero l’altra sera, uno di quelli veri, di quelli che negli ultimi 20 anni, oltre  a stare su Marte, era pure ibernato.

Di colpo vengono catapultati, a loro insaputa, nel Parlamento italiano, e lo trovano un pò strano, come gli altri suoi “compari” si trova un pò spaesato.

Parlava di Servizi Segreti, di “dossieraggio”, financo di conflitto di interessi e pluralismo in Tv.

Quando l’immagine è diventata un pò più nitida, l’ho riconosciuto, non era un marziano, era solo Italo Bocchino. Continue reading ‘Marziani in Tv’

Franchi tiratori

308 voti favorevoli, 285 voti contrari.

La mozione, che di fatto impedisce ai magistrati di Napoli, di utilizzare le intercettazioni telefoniche a carico di Domenico Cosentino (Pdl), per il quale si ipotizza il reato di concorso esterno in associazione mafiosa, è passata.

Incassato il voto, che limita fortemente le possibilità dell’inchiesta di Napoli di appurare nient’altro che la verità, Cosentino si è affrettato a rilasciare questa dichiarazione:”voglio essere processato”.

Io credo che ci abbiano presi per stupidi. Continue reading ‘Franchi tiratori’