C’è sempre posto

Openjack è attraccata ieri in un porto nei mari del Sud, c’è gente che scende e gente che sale, salgono persone con toghe bianche e strani copricapo che poggiano a terra stuoini e si inginocchiano a pregare, io li rispetto, li ammiro, perchè vedo che noi Cristiani facciamo fatica a trovare il tempo per giungere le mani e raccoglierci in silenzio.

C’è qualcuno che ritiene che da questa barca dovrebbero scendere, perchè sono “inferiori”, perchè potrebbero cercare di “incendiare” la nostra barca, potrebbero rubarci tutto.

C’è gente che ha paura, paura di gente che prega, paura di gente disperata che cerca solo rifugio, un passaggio, una speranza.

Openjack è aperta a tutti, ha poche regole, e un solo Comandamento, rispetta tutti e da tutti vuole rispetto, chi non vuole che i propri figli giochino con altri figli, può scendere, perchè questo è il Comandamento di Openjack.

Proteggere i nostri figli vuol dire insegnargli a non avere paura a non essere diffidenti, ad essere accoglienti, a donare un proprio gioco a chi sale a bordo.

Una vecchia showgirl, ieri mi è comparsa davanti agli occhi con una frase che mi ha incendiato, perchè è lo specchio del disastro:”l’importante è stare bene“, su Openjack stare bene non è affatto importante, l’importante è sempre essere onesti, e se per esserlo qualche volta si deve stare male, il dolore è il benvenuto, su questa barca c’è sempre qualcuno pronto a curare le tue ferite, ad ascoltare il tuo dolore.

Se è il mal di mare che soffrite, salite sul cassero con J&J, e guidate un pò questa barca piena di speranza nel futuro, vedrete che la nausea passerà, vedrete che occuparsi degli altri, se non fa stare bene, fa sicuramente stare meglio, rende completi.

Jack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *