Sciaboletta

Questa proprio mi mancava! In questo paese dove tutti dicono tutto, e fanno di tutto, è già capitato che un Ministro della Repubblica finisse sotto inchiesta, soprattutto per tangenti.

Di solito, specialmente quelli del centrodestra, si difendono gridando al complotto dei giudici “comunisti”, dichiarandosi innocenti “a prescindere” da qualunque riscontro, ma da ieri abbiamo un nuovo modo di difendersi, di questi indefendibili politici del centrodestra.

Il Ministro per le Attività Produttive, “sciaboletta” Scajola, accusato di aver intascato dalla “cricca” (quella del G8 alla Maddalena, dei massaggi a Bertolaso e del terremoto dell’Aquila) circa 900.000 euro in nero per l’acquisto del suo lussuoso appartamento a Roma, con vista Colosseo, si è difeso nella maniera più vergognosa che io abbia mai ascoltato.

Invece di gridare al complotto dei giudici comunisti, come fa il suo padrone di solito, o di dichiararsi innocente, ha detto testualmente :”stanno cercando di intimidirmi“.

Visto che, come ripeto sempre, “le parole sono importanti”, mi viene l’orticaria di fronte all’assoluta mancanza di significato di queste parole, e alla vergognosa faccia di questo signore, che ricordo a tutti era Ministro dell’Interno all’epoca del G8 di Genova e della morte di Carlo Giuliani, e che definì “avido rompicoglioni” Marco Biagi, appena assassinato dalle Br.

Qualche settimana fa, il giornalista Massimo Franco del Corriere della Sera rivolgeva questa domanda a Piercamillo Davigo, ex giudice del pool di Mani Pulite:”c’è un modo per rompere questo circolo vizioso fra voi (giudici n.d.a.) e la politica?, la risposta è stata caustica:”ah, certo che c’è! Basta smettere di rubare!”

Ecco, appunto!

jack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *