Eversivo

C’era un tempo in cui la destra difendeva la Patria, la religione, la Costituzione, le regole.

C’era un tempo in cui la sinistra voleva la rivoluzione e la lotta di classe, era senza Patria, si definiva cittadina del mondo.

C’è stato un tempo in cui la sinistra scendeva in piazza e minacciava con violenza le Istituzioni.

C’è stato un tempo di violenza.

C’è stato un tempo in cui il Potere si difendeva con le stragi.

C’è stato un tempo in cui gli anarchici volavano dalle finestre.

C’è stato un tempo in cui la polizia sparava sulla folla e la Dc si addestrava a Capo Marrargiu nelle strutture Stay Behind della Cia.

C’è stato un tempo in cui a Castiglion Fibocchi un uomo scriveva un programma sovversivo per impossessarsi dello Stato, creando la loggia massonica Propaganda 2, quell’uomo è il “venerabile” Licio Gelli, la loggia comprendeva banchieri, giornalisti, politici, imprenditori, vertici dei servizi segreti, vertici della polizia e dei carabinieri, vertici dell’esercito.

C’è stato un tempo in cui con la tessera 1816 entrò nella P2 un rampante imprenditore milanese.

E’ arrivato il tempo in cui la sinistra difende la Costituzione, la Repubblica, le regole e non scende più in piazza.

E’ arrivato il tempo in cui gli operai votano a destra e salgono sui tetti.

E’ arrivato il tempo in cui la destra calpesta la Costituzione, se ne infischia delle regole e scrive leggi ignobili.

E’ arrivato il tempo delle minacce, lui ipotizza un golpe contro il governo, pur sapendo che il problema per il Monarca viene sempre dall’interno e non dal silenzio che ha intorno.

Mobilita la piazza, dice:” temo la reazione della mia gente”, potrebbero esserci delle violenze.

E’ arrivato il tempo dei decreti “interpretativi” urgenti, delle menzogne nascoste dietro la Costituzione, di un Presidente della Repubblica che non svela il trucco, ma è complice nel coprirlo.

Paura, vogliono continuare a farci vivere in un perenne stato di urgenza, con il respiro mozzato, sventolando davanti ai nostri occhi fantasmi dal sapore antico.

Come diceva Tomasi di Lampedusa nel Gattopardo, vogliono farci credere che stia cambiando tutto perchè nulla cambi.

Sale un grido dal profondo, non ha più il sapore rivoluzionario di un tempo, è un grido di rabbia e sconcerto………………….”Hasta Siempre”

Jack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *