Distorsioni

Ho visto Flavio Delbono, ormai ex sindaco di Bologna, dare un bancomat alla sua segretaria, nonchè ex amante, un bancomat messo a disposizione del sindaco, quindi un bancomat di tutti i bolognesi.

Ho visto Maria Stella Gelmini, Ministro della Repubblica, sposarsi a Sirmione e portare i suoi ospiti a visitare il Lago di Garda, a bordo di una motovedetta dei Carabinieri.

Ho visto Piero Marrazzo, ex governatore della Regione Lazio, andare a via Gradoli, per i suoi affari privati, con l’auto della Regione.

Ho visto l’ex Ministro della Giustizia Castelli, elargire per inesistenti consulenze 100.000 euro dei nostri soldi.

Poi vedo gente sui tetti, gente disperata, incastrata da scatole cinesi, e dall’arroganza del capitalismo più becero.

E vedo Marchionne, amministratore delegato della Fiat, ricattare lo Stato, per avere gli incentivi sulle auto, mettere in cassaintegrazione gli operai, chiudere Termini Imerese, ma dare i dividendi agli azionisti.

Ma il colmo è Totò “vasa vasa” Cuffaro, Udc, che dopo una bella condanna a 7 anni per favoreggiamento aggravato alla mafia nel processo d’appello (era già stato condannato a 5 anni in primo grado), esce dal Tribunale con la scorta e non sotto scorta.

Jack

Una risposta a “Distorsioni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *