Solo spot

Oggi solo spot da Jack, perchè sale dal profondo il disgusto, quello che lascia l’amaro in bocca per giorni.

Ieri ho cercato di essere ironico sul “processo breve”, ma non ci sono riuscito ed ho cestinato l’articolo.

Sono molto curioso di vedere se la nostra Costituzione così violentemente attaccata sarà in grado di resistere, se resisterà alle leggi che per salvare uno, puniscono migliaia, in barba al concetto di democrazia.

Voglio vedere se tal on. Santelli (Pdl), chiaramente non eletta da nessuno, e quindi che a nessuno deve rispondere, se non a chi l’ha messa lì, porterà avanti alla Camera il disegno di legge che ha presentato ieri e che prevede l’indipendenza della Polizia Giudiziaria dai Pubblici Ministeri, quindi sostanzialmente il controllo del Governo sulla Giustizia.

Voglio vedere che frutti darà l’incredibile asse che vede il clero (non la Chiesa, non Cristo), la famiglia Angelucci, e il Pdl, schierarsi con tutta la loro forza economica e mediatica, contro Emma Bonino, candidata a guidare la Regione Lazio.

Voglio vedere quanto ancora dobbiamo aspettare per vedere il Pd organizzare una manifestazione di protesta, qui non ci dobbiamo preparare per l’alternativa come dice sempre Bersani, se continua così non ci sarà alternativa, ci sono ancora tre anni di legislatura.

La responsabilità del Pd in questo momento è enorme, deve dare risposte alle domande della gente normale, deve pacificare la rabbia che sale, con risposte che non siano ambigue, che diano la speranza che chi ci rappresenta si preoccupi di noi realmente.

La politica dei “due forni” lasciamola a Casini, perderemo, ma non importa, se avremo dato risposte chiare, se avremo fatto tutto il possibile, se avremo sciolto il dubbio sulla “questione morale”, allora sarà comunque un passo avanti.

Voglio vedere se verrà ancora versato il sangue di fedeli servitori dello Stato, lasciati soli, mentre sulle loro teste pende la condanna a morte emessa da Cosa Nostra, diceva Giovanni Falcone:”La Mafia uccide i servitori dello Stato, che lo Stato non è stato in grado di proteggere, perchè li ha lasciati soli a combattere”.

Tre informative della Digos, segnalano l’alta possibilità della ripresa della stagione stragista di Cosa Nostra, con bersagli alcuni giudici di Caltanissetta e di Palermo titolari delle inchieste sui mandanti esterni delle stragi del 1992 e sulla trattativa tra Stato e Cosa Nostra.

La notizia non è passata su nessun telegiornale nazionale, questo vuol dire lasciare soli gli uomini dello Stato!, sanno di quello che succede a Palermo e Caltanissetta solo i 3 milioni di telespettatori che hanno visto ieri sera Annozero, e non i 15 milioni che mediamente guardano i tg.

Alziamo la voce, alziamo la voce, alziamo la voce……………

Jack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *