DAT

Arriva alla Camera in volata la legge sul biotestamento.

Una legge particolarmente ostica per i cattolici o almeno per una parte di essi, una legge nata sulle ali della vicenda di Eluana Englaro e che ha pesanti ripercussioni politche soprattutto sul Partito Democratico.

Il Partito più “bello”, quello con più “anime”: tutti danno per certo che almeno 15-20 deputati del Pd voteranno con la maggioranza + l’Udc.

Il DAT (dichiarazione anticipata di trattamento) nel corso dei vari passaggi parlamentari ha subito pesanti modifiche fino a diventare uno strumento di “vincolo” piuttosto che di “libertà“, l’alimentazione e l’idratazione verranno imposte e il DAT può essere applicato dal medico, non, deve essere applicato dal medico, la differenza è sostanziale.

Fioroni del Pd (uno di quelli che voterà SI a questa legge) rilascia oggi un’intervista a Repubblica, mi colpisce una frase:”…….Il DAT è un quesito finale, escatologico, che come cattolico mi riguarda in prima persona. La vita è un bene di cui noi possiamo decidere?, è lecito, mi chiedo, lasciarsi morire?”.

Da cristiano so perfettamente che la vita è un bene di cui non possiamo disporre perchè appartiene a Dio, ma mi domando:” possono disporre della mia vita Fioroni e Cicchitto?”.

Fioroni usa la parola escatologico, e questo è emblematico, perchè questa parola ha un significato profondo solo per i cattolici; per i laici, gli atei, gli agnostici, la parola escatologico è vuota, quindi mi domando:”ma questa legge è una legge fatta da “una parte” contro “un’altra“?, è fatta per imporre a “tutti” il volere di “pochi”?, è fatta per imporre a “tutti” i dogmi della Fede cristiana?

Io non “staccherei mai la spina” , perchè a decidere della mia vita sarà il Signore, ma ho anche un’altra convinzione, quando arriverò “di là“, troverò LUI e non Fioroni a giudicarmi per le mie scelte.

Jack vota NO

Jack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *