La ballata dei 10.000

Si alza la notte……………

con il suo silenzio…………………….

dal cassero di questa barca non

vedo la linea dell’orizzonte………………

c’è un fiume di sangue

che scorre lento………………..

c’è gente senza dignità

e gente senza cuore………………

c’è una barca in mezzo

al mare……………….

con un carico di dolore………………….

non c’è speranza per chi vuole entrare

ma solo lacrime e rancore………………

il signore della notte

sa solo fare affari……………..

compra e vende anime

 e non si volta mai a guardare……………

e questa pioggia che non si può fermare

mettiamola in bottiglia

e lasciamola navigare………………….

per trovare la strada in mezzo alla tempesta

bisogna saper rischiare…………

e aprire le vele anche

se si possono spezzare…………..

e aprire gli occhi per

poter respirare…………..

per qualcuno il dolore porta voti

con un cinismo che fa rabbrividire……………..

per qualcuno la morte porta

consenso e paura………

Questa è la ballata dei 10.000 sepolti in riva al mare……

se volete la rima…………..

andatela a cercare…………..

perchè con la disperazione………..

non si può giocare………..

perchè oggi tutto si può spezzare……………

i sogni, la verità, la dignità, la vita

senza mai pagare………….

come Capitano che sa sperare

oggi butto uno stuoino a terra

e rimango in silenzio ad……………

ascoltare………..

non so niente di Allah…………..

ma posso solo pregare

perchè sappia proteggere

le 10.000 anime in riva al mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *