Ancora Corriere

Altro editoriale “paraculo”, sempre del Corriere della Sera, stavolta è Massimo Franco a dettare la linea, scrivendo una frase che più ambigua non si può, che resta nella mente come un messaggio subliminale:”………………Questa sensazione è stata cancellata solo parzialmente dal voto col quale ieri sera la Camera ha rispedito alla Procura di Milano gli atti dell’inchiesta sulla vita privata del premier, ritenendola incompetente con 315 sì (316 se avesse votato anche Berlusconi), 298 no e un astenuto……………….”

Ricordo a tutti che l’inchiesta di Milano non riguarda affatto “la vita privata del premier”, che non è competenza della Procura, e di nessuno di noi, ma due ipotesi di reato ben precise: concussione e sfruttamento della prostituzione minorile.

La Magistratura non si occupa del privato di nessuno di noi, ma applica le leggi, non vorrei passasse l’idea balzana proposta da Franco che i Pm milanesi si siano messi in testa di intrufolarsi nella vita privata del premier.

C’è qualcosa di poco chiaro negli editoriali del Corsera, più pericolosi di quelli di Belpietro (Libero) o Sallusti (Il Giornale), perchè più subdoli, bisogna avere la possibilità di leggere molto per decriptarli e questo non è un bene nella situazione politica attuale, già confusa di suo.

Ma Jack è sempre molto attento, scrive poco, ma legge molto.

0 Responses to “Ancora Corriere”


  • No Comments

Leave a Reply