Scirocco

Oggi si è alzato il vento qui a Tortuga, un vento caldo di Scirocco, di quelli che danno tanto fastidio a Laura, un vento che soffoca la mente e incolla i vestiti.

Un vento a raffiche forti, che se non ne intuisci la direzione, possono tranciare il pennone.

Di quelli che ti portano a pregare di aver fatto la scelta giusta, perchè c’è sempre una scelta da fare e non sempre hai il tempo di riflettere, spesso agisci d’istinto.

Escono fuori i cartelli, “via i marocchini da Bergamo“, ecco che si alza lo scirocco, Yara è probabilmente morta, per una frase intercettata finisce in galera Mohammed Fikri, ecco il vento di scirocco che si alza con le sue raffiche, “via i marocchini da Bergamo“.

La frase è stata tradotta male, ecco lo scirocco che spira forte e piove veloce dal cielo.

Cos’è che alimenta lo scirocco e fa perdere la testa? Mohammed è probabilmente innocente, “non l’ho uccisa io”, l’aveva detto, aveva anche chiesto perdono ad Allah, ecco il vento di scirocco che sale da Sud e spalanca le finestre con la sua furia.

Openjack è una nave che affronta a fatica lo scirocco.

Nel nome porta il segno della tolleranza e del dialogo, della riflessione e del perdono, sul suo pennone sventolano i vessilli della pace e della fratellanza.

Ma quando si alza lo scirocco, la rabbia del suo capitano scuote la ciurma e le assi di legno.

Se c’è una cosa che Jack non sopporta è lo scirocco, per chi ha messo quel cartello, c’è solo il foglio di via.

Jack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *